La Pagina del Seminario



“La Pagina del Seminario” nasce precisamente nel dicembre 1927, al tempo del nono Vescovo della nostra Diocesi, S. E. mons. Giovanni Bargiggia e del fratello, di lui don Carlo, rettore del Seminario, i quali vollero un comunicato periodico sulla vita del Seminario, inserito all’interno del Bollettino Ecclesiastico. Il primo articolo riportato sul primo numero si intitolava Squilla di vita. Il numero del 1927 presentava l’intervento del Vescovo Bargiggia, rivolto alla sollecitudine dei fedeli per il sostegno delle vocazioni nonché al loro interessamento per sistemare i locali del seminario con la costruzione di una cappella decorosa e la disposizione più igienica e adatta delle aule scolastiche, delle camerate e dei cortili del seminario di città.
L’intento di tale pubblicazione inviata a tutti i presbiteri, religiosi e istituti di vita consacrata era quello di informare la Diocesi sulla vita del Seminario. Da quel momento in poi il periodico divenne la voce dei Vescovi, dei Superiori, degli stessi alunni, che facevano conoscere agli amici la vita interna del Seminario con la cronaca, la presentazione di sacerdoti esemplari in diversi campi nella Chiesa Cattolica, le necessità del Seminario, i nomi dei benefattori.
Durante la direzione del Seminario da parte di mons. Giuseppe Nicotra la Pagina si separò dal Bollettino Ecclesiastico e fu una pubblicazione autonoma.
Il formato della Pagina era composto da due facciate di circa 50x35cm (b4) oppure, in eventi speciali, tra le 4 e 8 facciate, negli ultimi anni per comodità si erano ridotte le dimensioni e veniva redatta in 4 facciate, anche in seguito al subentrarsi di macchinari più tecnologici.
Gli argomenti che venivano trattati nella Pagina del Seminario erano sui documenti magisteriali, sugli avvenimenti principali del Seminario, come le ordinazioni, storie di sacerdoti meritevoli, eventi straordinari della Diocesi.
Un altro intento della Pagina, oltre a quello informativo, era anche quello di sensibilizzare al sostegno spirituale ed economico del Seminario diocesano. Grazie alle zelatrici, molti fedeli aderirono a questa iniziativa e diventarono soci. Infatti, la Pagina del Seminario conteneva anche l’elenco delle zelatrici con le rispettive offerte; in periodi favorevoli la Pagina contava 8000 – 9000 abbonati, ciò con grande sacrificio da parte dei seminaristi dell’epoca, che con mezzi obsoleti, stampavano e inviavano a tutti i soci il periodico del Seminario. Attualmente, purtroppo, si contano tra i 400 e i 500 abbonati…
Per quanto riguarda la periodicità della pubblicazione del Seminario abbiamo detto che quando era da inserto al Bollettino Ecclesiastico, veniva stampata normalmente ogni trimestre; invece, dagli anni ’50 fino al 1975 la Pagina era mensile, in seguito bimestrale, poi trimestrale e annuale; dal novembre 2016 è tornata ad essere pubblicata trimestralmente.
Nella storia della Pagina del Seminario, oltre alle pubblicazioni ordinarie ci sono state varie edizioni straordinarie per eventi importanti del Seminario e della Pagina stessa, per esempio il primo numero speciale risale al lontano 1933, in occasione della costruzione e consacrazione della cappella del Seminario di città, oppure in occasione del 150° anniversario di erezione di Caltagirone a diocesi; ma anche per il 40° anniversario della redazione della Pagina, mons. Nicotra affermava che la Pagina del Seminario aveva avuto un ruolo fondamentale per incitare e incoraggiare i fedeli al sostegno economico del Seminario, soprattutto per le grandi realizzazioni degli anni ’30.
Ancora oggi con tanto zelo, impegno e gioia la Pagina del Seminario vuole continuare gli obbiettivi posti fin dall’inizio della sua storia, in particolare rendere presente la vita del Seminario a tutta la Diocesi, affinché non manchi mai il sostegno sia con le preghiere che con le buone intenzioni.

Visualizza “La Pagina del Seminario” Novembre 2018

Visualizza “La Pagina del Seminario” Speciale Giornata del Seminario 2019

Seminario Vescovile

Piazza S. Francesco d'Assisi, 9
95041 Caltagirone (CT)

Seminario Estivo

Via Mons. F. Fasola, 3
95041 Caltagirone (CT)

Sede Universitaria

Via del Bosco, 71
95125 Catania (CT)